20 minuti 🧘🏼

20 minuti 🧘🏼

3 commenti

Qualche giorno fa stavo leggendo fa sul nostro sito l'articolo di Kira sull'efficacia della meditazione ormai ampiamente comprovata a tutti i livelli esperienziali e scientifici.

Mi sono soffermata su un curioso particolare, ovvero il tempo suggerito dalla scienza per ottenere i maggiori benefici: i famosi 20 minuti.

Questa tempistica sembra essere importante per molte funzioni del corpo umano. Vediamole insieme.

Partirei dalla mia materia, e cioè l'alimentazione. Nello specifico il senso di fame o di sazietà. Da quando ci sediamo a tavola e iniziamo il nostro pasto, occorrono proprio 20 minuti affinché il nostro cervello riceva l'impulso che determina il senso di sazietà.

Questa sensazione è data da un ormone proteico che si chiama leptina, prodotto dal tessuto adiposo e che serve al cervello per capire che ci siamo nutriti abbastanza.

Quindi è evidente che se mangiamo troppo in fretta, con disattenzione e senza essere "coscienti" non facciamo un buon servizio al nostro corpo. Masticare lentamente, gustare i sapori, percepire gli odori e le consistenze ci permette di nutrirci meglio e anche produrre ormoni " buoni" come la dopamina e la serotonina.

L'obiettivo è mantenere l'equilibrio tra leptina e grelina, l'ormone della fame, che si produce nel fondo dello stomaco, intestino tenue e pancreas. La sua produzione risente di diversi fattori, che spaziano dalla fame vera, al nervosismo, allo stress, al calo di insulina e via dicendo.

Anche in questo caso il tempo è fondamentale. Resistere alla fame nervosa con attività fisica moderata, hobby creativi o semplicemente assumendo alimenti a bassissimo contenuto calorico o nullo come l'acqua per 20 minuti rieduca il nostro sistema e ci avvicina all'equilibrio.

Un altro aspetto molto interessante sui 20 minuti è che coincide con il tempo raccomandato dall'OMS per l'attività fisica consigliata al giorno. Anche qui ci sono varianti a seconda dell'età e del lavoro svolto, ma gli studi confermano che un'attività fisica moderata di almeno 20 minuti al giorno riduce notevolmente i rischi di ipertensione, tumori, obesità e malattie cardiovascolari.

Un'altra raccomandazione interessante è quella volta a chi svolge un lavoro da seduti per tutto il giorno, ovvero quella di alzarsi e muoversi almeno ogni 30 minuti. Farlo ogni 20 minuti, tuttavia, è ancora meglio per la circolazione, la schiena e le prestazioni mentali.

Dunque se ci sia una relazione di qualsiasi natura tra questi famosi 20 minuti e il nostro benessere generale non lo so dire con certezza - certo è che non ci vuole molto tempo per prendersi cura di noi stessi, coccolarsi e volersi bene.

Quando confeziono i nostri cuscini per la meditazione (zafu, zabuton e set) cerco sempre di mettere il benessere del corpo al primo posto, proprio per far sì che chi li usa possa sfruttare al meglio questi 20 minuti.

In fase di progettazione seleziono sempre tessuti naturali e imbottiture dalle proprietà benefiche per il nostro corpo - e di conseguenza per la mente.

Pula di farro, di grano saraceno, cotone naturale e riciclato, lino, seta, cuciture in filo di cotone e non in poliestere, accostamenti di colori e texture diverse, e non per ultimo in quanto importanza il riciclo di tessuti vintage. 

Vi invito ad andare a curiosare sul nostro shop e, se volete, anche ad abbinare il vostro cuscino o tappetino artigianale ad una candela in cera di soia o ad un olio profumato che vi farà apprezzare ancora di più i vostri magici 20 minuti di benessere.

Buona meditazione,

Daniela

3 commenti

1
1

555

Silvia
Silvia

Ho comprato il cuscino zafu e il tappetino. Sono bellissimi e sono contentissima dell’acquisto. Grazie x il braccialetto all’interno! Che bracciale e’.. rappresenta qualcosa? Grazie mille!

Tamara
Tamara

Non avevo mai pensato a tutti i collegamenti dei famosi "20"minuti ,in effetti però sono veramente pochi con grandi benefici grazie Daniela per questo illuminante articolo,un abbraccio.
Tamara

Lascia un commento

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e applica le Norme sulla privacy e i Termini di servizio di Google.